Medusa crede nel cinema

Medusa crede nel cinema

La forma espressiva che sa trasmettere emozioni nel modo più forte è il cinema” è con questa frase che non ammette appello che Giampaolo Letta ha aperto la presentazione del listino Medusa, mentre dietro di lui campeggiava il claim “Il futuro appartiene a chi racconta storie”. 

Conscio delle difficoltà del momento Letta ha parlato di come Medusa abbia cercato di portare in sala film che potessero attirare quanti più spettatori diversi e quanti più gusti diversi è possibile “variando ancora di più rispetto alla nostra classica tradizione”. Ancora ha ribadito che non bisogna avere nostalgia di un passato che non tornerà ma semmai l’ottimismo che consente di cambiare il proprio destino: “Dobbiamo governare noi questo momento, senza subire quello che il mercato ci impone”.

Subito tra pochi giorni vedremo la prima delle molte commedie annunciate da Medusa, ovvero Mollo tutto e apro un chiringuito, mentre a febbraio arriverà il secondo film di Paolo Costella nel giro di pochi mesi, Vicini di casa con Claudio Bisio e Vittoria Puccini. Luca Miniero tornerà a gennaio con Tutti a bordo mentre per l’atteso nuovo film di Paolo Genovese, Supereroi con Alessandro Borghi e Jasmine Trinca, bisognerà attendere Natale.

Sarà inoltre distribuito da Medusa il nuovo film di Mario Martone, Nostalgia, come anche Una femmina di Francesco Costabile e le produzioni internazionali Tiger’s Nest e Last Film Show. Mostrati solo come anticipazioni infine ci sono anche il nuovo film di Ficarra e Picone, Un mondo social di Aldo, Giovanni e Giacomo e Il più bel giorno della nostra vita di Massimo Venier.


Condividi questo contenuto

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.