L’urgenza portata dal listino Notorious

L’urgenza portata dal listino Notorious

C’era una parola che ancora nessuno aveva tirato fuori: urgenza. Ne parla Guglielmo Marchetti, Chairman & Ceo di Notorious Pictures, in apertura di convention: “È questo il momento di prendere in mano la situazione”. Le tematiche più calde secondo Marchetti sono le elezioni dei nuovi presidenti dell’ANICA, oltre a quelle già citate nelle altre convention.

Crede così tanto nella sala Notorious da aver preso in gestione due nuove multisala, per assicurare un circuito di altissima qualità, con una crescita (dichiarata da Marchetti) del 10% del pubblico. Insomma ammodernamento come sistema per attirare pubblico.

Per il 2022 saranno 10 i film di Notorious, come sempre spaziando tra generi diversi.

Si parte con L’ultimo giorno sulla Terra di Romain Quirot, con Hugo Becker e Jean Reno, che appartiene alla fantascienza mainstream con echi del cinema anni ‘80, per poi passare ad Underwater – Federica Pellegrini, documentario sulla nuotatrice italiana, musicato da Samuel dei Subsonica (sarà un’uscita evento) e alla commedia Il lavoro peggiore della mia vita con Kev Adams e Gérard Depardieu. È un film drammatico invece Beautiful Mindsdi e con Bernard Campan e Alexandre Jollien, in cui un becchino si innamora di una persona disabile. Non poteva mancare l’horror, e lo porta The Georgetown Project, storia di demoni con Russell Crowe e Sam Worthington. Sarà poi Notorious (in collaborazione con Medusa) a portare in sala il debutto alla regia di Channing Tatum, intitolato Dog. Ancora grandi attori americani per il film d’azione Chase, con Gerard Butler e Jaimie Alexander, e una grande attrice francese, Isabelle Huppert, per il dramma a sfondo politico Promises

Notorious (sempre con Medusa) sarà anche la distribuzione che metterà nei cinema C’mon C’mon, il film americano indipendente di Mike Mills con Joaquin Phoenix, passato alla Festa del cinema di Roma, che tenterà la corsa agli Oscar. Manca solo la tenerezza al pacchetto di emozioni e sarà portata da Il bambino di cristallo di Jon Gunn, una storia vera messa su schermo dagli stessi creatori di Wonder (e co-distribuito anche questo con Medusa).


Condividi questo contenuto

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.