Farina, acqua, lievito. Pizza tra artigianato e scienza

Farina, acqua, lievito. Pizza tra artigianato e scienza

“La pizza non è nient’altro che un pezzo di pasta di farina, acqua e lievito, modellata dalle mani di un pizzaiolo, penserete”. È Marisa Laurito a dare voce alla pizza nel documentario Farina, acqua, lievito di Giuseppe Alessio Nuzzo. Un lavoro riflessivo, per interrogarsi anche sulla figura del pizzaiolo tra artigianato e scienza, attraverso i contributi storici di Rai teche e interviste a esperti del settore. Punto di partenza l’occhio di Mario Monicelliche nel 1974 firmava “Pane al pane. L’alimentazione in Italia”, un affascinante affresco con cui indagava sui modelli di alimentazione in Italia, e ovviamente sulla pizza e dell’esuberanza creativa partenopea a cui contrastava un’acronica carenza di proteine e vitamine. Ma oggi è può essere definita ancora un semplice pezzo di pasta di farina, acqua e lievito, modellata dalle mani di un pizzaiolo? Risponderanno al quesito i maestri Franco Pepe, Vincenzo Capuano e Gaetano Paolella, gli imprenditori Alessandro Condurro dell’Antica Pizzeria Da Michele e Antimo Caputo del Molino Caputo, e ancora Sergio Miccù, presidente Associazione Pizzaiuoli Napoletani, Vincenzo Pannella, presidente Associazione Pizzaioli Acerrani, Gianluca Napolitano, Slow Food.

 

Condividi questo contenuto

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.