Chiusura delle Giornate. Le riflessioni di Mario Lorini e Simone Gialdini

Chiusura delle Giornate. Le riflessioni di Mario Lorini e Simone Gialdini

Le Giornate sono state “energy” di nome e di fatto, energia nella passione, nella voglia di esserci, nella voglia di fare. Tornare in presenza è stato fondamentale, sia in senso operativo che psicologico. La voglia, si diceva, così l’arrivo dell’industria, degli artisti, degli accreditati, ha superato i numeri stimati in partenza. Alla politica saranno chieste regole uguali per tutti, è doveroso, è un diritto, indispensabile comunque per il funzionamento di un sistema sano. A Sorrento ribadita la centralità della sala, che può contare su un buon prodotto. Proprio il riposizionamento del prodotto nei listini in termini di date è molto complicato, uscite strette per pianificare adeguate campagne di marketing, da questo punto di vista il lavoro della distribuzione è stato molto impegnativo. Listini che tra l’altro hanno dato spesso nuovi indirizzi per recuperare anche quella parte di pubblico che al cinema non va.

 

Condividi questo contenuto

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.